Marisa Metz per “L’arte che tutto può”

Marisa Metz per “L’arte che tutto può”

…“Come ho scritto altrove, le mie radici, come persona, si rifanno a una mamma Siciliana (sono nata a Palermo) e a un papà Lombardo (ho vissuto molti anni a Pavia – ora sono a Milano). Ho sempre amato il fatto di condividere diverse culture, inserite in contesti sempre più estesi: Italia, Europa, Mondo. Non conosco ancora bene l’Universo ma, con un disegno, ho già intrapreso “Comunicazioni Interplanetarie”.

Le mie radici d’artista si rifanno agli anni dell’adolescenza, quando passavo il mio tempo libero disegnando visi di donne che immaginavo e che in seguito riconobbi essere ‘ideali’ di come io avrei voluto essere. In ogni caso, fu da lì che si evolse la consapevolezza del piacere nel Disegno, nell’Attività Artistica in genere. Un sostegno fondamentale venne dall’Insegnante di Disegno

Maria Dal Conte alle Scuole Superiori. In seguito, dopo la Laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università Bocconi di Milano, vi furono le lezioni private dell’Artista Liliana Barbieri, diplomata all’Accademia di Brera a Milano. Seguirono Corsi di Studi per l’Insegnamento dell’Inglese e relative Culture, a Roma, Bologna, Cambridge, Oxford, Swansea, Colchester, San Francisco.”

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *