“Fabrizio Romano, L’osservatore delle stelle!”

“Fabrizio Romano, L’osservatore delle stelle!”

Il dono dell’artista si compie portando lo spettatore in un viaggio nello spazio infinito, attraversando pianeti, astri, lune e nebulose, tutto frutto di una visione senza confine

1) Com’è nato il tuo interesse verso l’arte pittorica?

Ho sempre avuto l’idea di poter fare qualche cosa nell’ambito delle arti visive, ma l’approccio non è mai avvenuto in quanto il mio pensiero era radicato sugli aspetti prettamente tecnici verso i quali io non ho mai avuto una formazione.

 Poi, grazie ad uno servizio andato in onda sulla rete TV della Galleria Orler, riguardante le opere monocromatiche del Maestro Alfonso Fratteggiani Bianchi, le quali mi hanno dato un forte impatto emotivo, ho iniziato a pensare all’utilizzo dei metalli, quali piombo, acciaio, ottone, in un’ambito artistico che poteva legare le mie conoscenze nel campo della meccanica a quello dell’arte stessa. Da quel momento ho avuto uno scatto mentale, svincolandomi così dal presupposto di dover conoscere le varie tecniche pittoriche per ottenere risultati visivi che potessero suscitare emozioni.

2) Ricordi la tua prima mostra pittorica? 

Ricordo perfettamente! Nel paese dove avevo la tabaccheria, viene organizzato ogni anno, in Settembre un evento di aggregazione giovanile tra sport, musica e gastronomia. Tale evento, che prende il nome di “Memorial Giacomo Briano”, è organizzato per ricordare un caro amico precocemente scomparso e ha una risonanza molto vasta, molto avanti anche nei confini fino ad attirare circa 2000 persone nei due giorni di programmazione. 

Fui per cui felice di soddisfare la richiesta degli organizzatori di esporre i miei lavori in tale contesto. 

3) La prima esposizione pittorica, è nata naturalmente, oppure c’è stato qualcuno a spronarti in realizzarla? 

Come potete ben immaginare è nato tutto naturalmente, dal cuore e dall’amicizia. 

4) Hai uno studio? Oppure uno spazio specifico che stimola la tua vena creativa?

Quando avevo la tabaccheria il mio studio era nel retro della stessa, operavo nella penombra tra un cliente e l’altro. Ora ho provveduto ad allestire un piccolo laboratorio in una stanza di casa mia, ove le visioni e la pace derivanti dall’essere immerso nella natura, mi rende più piacevole prendere atto delle mie idee, in una tranquillità che vorrei mai finisse, in una vita semplice… Ma ricca di emozioni! 

5) Ti va di dare un consiglio ai tuoi colleghi artisti in questo momento storico? 

Sarebbe presuntuoso, da parte mia naturalmente. Ogni Artista è, ed è giusto che sia così, un Universo a sé. Ognuno vive le proprie esperienze e le elabora secondo la propria visione delle cose, da qui nascono le infinite sfaccettature che donano la meraviglia al mondo dell’Arte. “l’immaginazione rende alla vita reale una parte del mondo quantistico, ogni cosa potrà esistere.” (Fabrizio Romano). Per cui tutti dovrebbero seguire la propria strada, senza vincoli alcuni! 

Artista Fabrizio Romano

6) Vendi il tuo lavoro? Riesci a vendere regolarmente? Com’è il tuo rapporto con i social? 

Al di fuori di ogni aspettativa son riuscito a vendere parecchi dei miei lavori, iniziando questo percorso non mi ponevo l’obiettivo della vendita ma solo un traguardo personale. Ora, quindi, mi rendo conto che se una persona acquista un mio quadro è perché gli trasmette un’emozione, rendendo a me una soddisfazione che esula dal puro aspetto economico. 

Vendere regolarmente una propria opera presuppone avere le spalle ben coperte oppure essere un “Mostro Sacro” dell’ambiente. Io certamente non possiedo tali requisiti per cui le mie vendite sono molto altalenanti. Durante e dopo il primo lockdown di Marzo non ho venduto nulla, a Settembre, di contro, ho venduto 3 pezzi nel giro di pochi giorni. Do per scontato che esporre i mie quadri all’interno della tabaccheria ha giocato un ruolo primario con gli interlocutori che poi si son dimostrati compratori. Quella realtà è ormai alle mie spalle rimarcando il fatto che ora diventa tutto molto più difficile. Non avendo più un lavoro riuscire a vendere un pezzo risulta fondamentale! Per questo motivo devo spingere il prodotto proprio via Web, ho attivato da poco il mio sito internet personale ( www.fabrizioromano.com)

 Viene poi l’utilizzo dei Social Network, verso i quali ho un rapporto positivo riguardo alle possibilità che possono offrire… Se sono qui, a fare questa intervista con te, è per merito appunto dei Social Network! A questo proposito ringrazio ancora una volta te e Artedesign by Decorlab per la fiducia a me concessa…GRAZIE!!

7) Cosa hai provato quando hai visto l’oggetto virtualmente realizzato con la tua opera, durante la mostra “L’arte che tutto può” realizzata durante la Milano Design City 2020? 

Per una persona come me che fino a 5 anni fa non avrebbe mai più pensato di entrare in questo mondo? Lascio a voi immaginare!

8) Oggi tutto si basa sull’immagine, come vedi le opportunità che l’industria degli oggetti personalizzati offre a voi artisti? 

l’immagine offerta di questi tempi temo che sia abbastanza superficiale, standartizzata

 e il più delle volte propone oggetti di scarsa qualità. Questa industria, a cui ti riferisci, io preferirei chiamarla, con un termine più romantico, un grande laboratorio artigianale, una malgama di nuove idee che arrivano dalla pancia creativa di chi vive una particolarità interiore, la elabora nel suo modo e la vuole far intendere a chi si dimostra in sintonia. Quindi la vedo come una grande opportunità per l’artista stesso, ma ancor di più per il consumatore finale. Deve essere, per noi Artisti, e tutti gli imprenditori del settore, l’opportunità per gridare al mondo intero: “LA BELLEZZA E LA PASSIONE ESISTONO ANCORA, SAPPIATELE COGLIERE!” 

GRAZIE 1000 Grey, GRAZIE 1000 ArteDesign by Decor Lab-Milano Fabrizio Romano 

Arte Design è una iniziativa Decor Lab dove l’artista può dare nuove forme alla propria arte. Creare oggetti esclusivi, personalizzati, a tiratura limitata; impreziosire una poltrona, un divano, le tende, vasi, cuscini, carta da parati… e tanto altro ancora e per offrire al suo pubblico una nuova declinazione del proprio lavoro. È una vera rivoluzione quella di ArteDesign per gli amanti del bello e l’artista, uno straordinario servizio per aumentare le possibilità di espressione della propria creatività.

Condividi questo post

Comment (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *