L'arte che tutto può

Milano Design City 2020

Esposizione Collettiva d’Arte
Dal 28 settembre al 10 ottobre

Sembra un titolo provocatorio, ma è stato pensato per scuotere gli animi sull’importanza dell’arte a livello sociale, spirituale ed economico; in ArteDesign abbiamo raccolto la sfida; portare l’arte lì dove non si era mai spinta: l’abbiamo portata nella decorazione d’interni attraverso la personalizzazione di complementi di arredi. La tendenza oggi è personalizzare gli spazi dove abitiamo, renderli più umani è in linea alle nostre emozioni, cultura e sentimenti. La nostra casa deve essere un luogo dove poter: lavorare, divertirsi, e pensare.

“L’arte che tutto può” è il primo evento espositivo di ArteDesign abbiamo colto la Milano Design Week 2020 come occasione propizia, e offrire a tutto il pubblico milanese una selezione di opere, all’interno di questa manifestazione ricca di proposte, che certamente non passerà inosservata. Sono molto orgogliosa dei risultati ottenuti assieme allo staff del Decor Lab e al direttore Hannes Stampfer per aver creduto a questo progetto espositivo; un ringraziamento agli artisti che hanno voluto essere presenti con i loro magnifici lavori, che renderanno le sale Decor Lab ambientazioni di ricercata bellezza e valore.

Chi sono?

Il mio nome artistico è Grey Est sono un’artista pittorica, sono nata nella Repubblica Dominicana, sono mamma di un ragazzo di 24 anni, studente di arte drammatica e padroncina di Arturo, un cagnolino di 8 anni, ormai la mascotte del Decor Lab. Ho iniziato il mio percorso artistico 15 anni fa: tutto ebbe inizio in Italia,  credo che solo qui avrei potuto svegliare l’arte dormiente dentro me, vista la generosità delle bellezze che l’Italia offre, ho realizzato mostre personali in lungo e in largo nello stivale, ho realizzato molti progetti sia in ambito del sociale; come il progetto Art’Inclusion con le scuole della Regione Lazio e a livello imprenditoriale con la linea di caftani firmata con le mie fantasie Tropical Sweet Colors, marchio da me registrato. ArteDesign è stata la naturale conseguenza del mio percorso nell’arte, vista la mia indole pratica e sensibilità per la estetica. Volete sapere di più su ArteDesign?

Visitate la nostra pagina Instagram artedesignbydecorlab oppure la nostra pagina facebook artedesign, altrimenti nel nostro sito www.artedesign.shop , vi aspettiamo.

 

Grey Estela Adames | Direzione Artistica ArteDesign

L’evento è un condensato di arte e cultura, dove le persone entreranno in un viaggio emozionale portati per mano tra pittura e racconto, facendo un excursus tra opere e ospiti, che diletteranno il pubblico della Milano Design City. Si inizia il 01 ottobre con l’inaugurazione della mostra collettiva di artisti selezionati. Questa esposizione abbraccia diversi generi: figurativo, informale, astratto, pop art, nature morte, e tanti altri. Tra gli artisti che saranno presenti vorrei citare Roberto Fradale, artista di ArteDesign che ha realizzato il prototipo della poltrona Art Cauma, realizzata in pelle (tutto made in Italy), un grande risultato che ci rende orgogliosi, perché crea lavoro sia per l’artigiano che per l’artista. Sempre durante l’inaugurazione sarà presentato il tappeto decorato con l’opera di Aldo Claudio Medorini “Il bacio”, omaggio a Gustav Klim.

 

Roberto Fradale per “L’arte che tutto può”

Roberto Fradale nasce a Francavilla di Sicilia nel 1968. Fin da piccolo appassionato al disegno approda nel mondo dell’arte nel 1997 iniziando da autodidatta. “Ho avuto la fortuna di ricevere questo meraviglioso dono e strada facendo è diventata la mia passione, alla quale mi è difficile rinunciare. Il disegno e il figurativo mi hanno accompagnato in questo percorso; solo nel 2010 sentii la necessità di esplorare una nuova forma artistica, “l’astrattismo”, un mondo meraviglioso che non tutti riescono a...

Aldo Claudio Medorini per “L’arte che tutto può”

Medorini nasce a Lipari (Isole Eolie) ed esordisce a soli 19 anni, nel 1974 con una mostra personale presso il Palazzo dei Priori di Perugia.  Nel 2012, con linguaggio personale che lo rappresenti in maniera univoca e originale, Medorini dà vita al movimento pittorico denominato “Nautismo”, basato su elementi “Nauti” semi di ratio che navigano su una materia cromatica ricca di emotività. Cosmos.  Nel 2014 la Provincia di Perugia consente a Medorini la mostra antologica “Perugia 1974 – 2014” nella Loggia...

Lilly Lillà per “L’arte che tutto può”

Letteria Russo, in arte Lillylilla, (Messina, 1975). Sebbene la sua formazione artistica sia stata varia e sfaccettata, ha sempre nutrito un profondo amore per la pittura. Prima di conseguire il Master in Design a Milano, si è laureata in arte e gioielleria a Roma. Con queste premesse, negli anni a seguire fonda con i suoi fratelli uno studio di design, collaborando con diverse maison di moda, creando occhiali e gioielli per oltre vent‘anni. Negli ultimi anni la sua inclinazione per...

Fabrizio Romani per “L’arte che tutto può”

Nasce a Cairo Montenotte (SV) il 01-06-1970. Titolare di una tabaccheria si è avvicinato al mondo dell‘arte dopo essere rimasto emotivamente coinvolto dalle Opere del Maestro Alfonso Fratteggiani Bianchi; non avendo avuto un‘educazione artistica, ha cercato di ovviare a tale carenza con le sue attitudini meccaniche, la grande passione per la Fisica e la Cosmologia. Immaginando tali prospetti come fonte di ispirazione, ha creato 2 linee di pensiero artistico. Con la prima linea, da lui stesso definita „Meccano/siderurgica”, rende...

Stefania Cecchetti per “L’arte che tutto può”

È nata a Roma, dove attualmente vive ed opera. Da sempre interessata all’arte frequenta e consegue il Diploma presso il II Liceo Artistico di Roma. Prosegue i suoi studi all’Università di Roma La Sapienza nella facoltà di Storia dell’Arte. Dall’89 al ‘91 frequenta alcuni stages di pittura in Germania diretti dalla pittrice Renate Cristin. Dal ‘94 al ‘96 frequenta stages diretti dal pittore Normanno Locci. Dal ‘98 inizia il suo importante percorso espositivo durante il quale Stefania Cecchetti allestisce...

Fabio Boccalon per “L’arte che tutto può”

Avvicinatosi all’arte sin dalla tenera età, lo stile di Fabio Boccalon è prettamente figurativo. Vive ed opera a Milano, per la sua continua ricerca è stato definito dalla critica un artista ‚eclettico‘, capace di spaziare dal ritratto classico alla tela a tratti informale, dipinta con varie tecniche: dalla grafite al pastello, dall’olio all’acrilico, utilizzando pennelli, spatole e persino le dita. Adora la musica, ed adora ritrarre i musicisti per coglierne le espressioni mentre sono intenti a suonare. Altri dei suoi...

Enzo Monterosso per “L’arte che tutto può”

“Appassionato d’arte fin dalla giovane età, autodidatta, amo la natura che ci parla con i suoi colori, amo i colori del nostro pianeta che visto dall‘alto con i suoi fiumi ed i mari dalle mille tonalità di blu sembrano opere create da un meraviglioso artista”. Ha effettuato diverse mostre collettive nei più prestigiosi Palazzi, Castelli o Gallerie: Rho, Pero, Legnano, Milano, Venezia, Lodi, Piacenza, Fighille, Bologna, Padova, Pordenone, Matera e una esperienza espositiva a Parigi. È stato Intervistato su Sky...

Giovanna Capraro per “L’arte che tutto può”

“L’approccio artistico di Giovanna Capraro rivendica la costruzione della propria soggettività femminile all’interno di una società globalizzata. Una ricerca artistica attraversata dunque dal tema dall’identità di genere. L’artista presenta il corpo e l’universo femminile attraverso una vasta produzione di opere pittoriche che mettendo in scena i luoghi dove possiamo ancora trovare le pulsioni provenienti dal corpo e i misteri del desiderio femminile, imperscrutabili, legati anche a una certa pulsione della morte. Dalle sue figure femminili trapela una solennità idealizzata, dove...

Federica Nobili per “L’arte che tutto può”

Federica Nobili è nata a Bologna. La sua passione per il disegno e la pittura nasce nell’infanzia, in modo spontaneo, come naturale espressione di sé. Di base autodidatta, all’età di quindici anni frequenta per un paio d’anni un corso per approfondire la pittura ad olio, scoprendo fin da subito di prediligere, per questo tipo di tecnica, la pittura di paesaggi. Attratta dai colori caldi e dalle tonalità decise, ama riprodurre su tela le sensazioni trasmesse dalla natura. Nelle sue...

Elia Camilla Mariani per “L’arte che tutto può”

“Nasce e vive a Milano. Ha da sempre avuto una particolare attenzione e affinità interiore per le forme armoniche riscontrate in arte come in natura i cui riflessi accendono la sua anima. Questo l’ha portata a coltivare la passione per la fotografia e, unitamente a questa, per la pittura che sin da bambina apprezzava perdendosi con colori, matite e pennelli. “In natura la luce crea il colore, nella pittura il colore crea la luce.” – Cit. Hans Hofmann “Naturalmente...

Hanno collaborato nella selezione degli artisti per questo evento

Dr.ssa Giada Eva Elisa Tarantino

Laureata in Lettere moderne con il vecchio ordinamento e nell’indirizzo storico-critico delle arti, e specializzata in Storia dell’arte bizantina. Fino ad ora ha collaborato con una casa editrice di filosofia ed è stata ricercatrice, scrittrice ed editor per la realizzazione di un volume e di un articolo realizzati per il Senato della Repubblica. Come volontaria, ha collaborato per molti anni con due associazioni ed una scuola media milanese, seguendo bambini ed adolescenti affetti da problemi pervasivi dello sviluppo o vittime di maltrattamento infantile. Attualmente è Collaboratrice editoriale presso LiveMilano, Artribune e Look Lateral, Editor e Coach letterario; e per gli Eventi culturali e di sensibilizzazione, è relatrice presso il Consolato Generale dell’Ecuador di Milano, il Tribunale di Milano, e le sedi Onlus interessate. Con Creden S.p.A ha realizzato il calendario fotografico aziendale 2020 e seguita con orgoglio a collaborare come Critico d’Arte e Curatrice con il Professor Giorgio Gregorio Grasso, Storico e Critico dell’Arte, nella realizzazione di grandi itinerari espositivi d’Arte moderna e contemporanea; con il demiurgo Arte Design by Decor Lab sono un partner selezionatore e collaboro nella realizzazione di pezzi critici.

Dr.ssa Elisabetta La Rosa, Storico e Critico

Elisabetta La Rosa nasce a Roma il 30 dicembre 1993. La passione per la storia dell’arte la accompagna sin dalle superiori e nel 2013 intraprende il percorso di studi in storia dell‘arte laureandosi nel 2016 in Beni Culturali e, successivamente, conseguendo la laurea specialistica in Storia dell’Arte.

Nel febbraio 2019 ha pubblicato il suo primo articolo sul magazine online Twikie: una recensione sulla mostra “Dream. L’arte incontra i sogni” al Chiostro del Bramante. Intitola la sua pagina Instagram “Una ragazza ad arte” partendo dall‘idea di voler portare l’arte a chiunque, anche nel mondo social, con l’ausilio delle foto racconta la storia di un luogo storico-artistico o di una mostra interessante, fino a realizzare una galleria d’arte social.

Dal mese di maggio 2019 fa parte del team di redattori della testata giornalistica Artwave.

Mediapartner

GLAMOUR AFFAIRE è un portale web nato nel 2016 da un gruppo di giovani accomunati dalla voglia di raccontare gusto e tendenze della società contemporanea, occupandosi in particolare di Art & Design, Fashion & Lifestyle, Food & Travel, Health & Beauty, News & Leisure. Al portale, si aggiungono da una serie di servizi quali: supporto fotografico, comunicazione di eventi in veste di media partner e organizzatore di photo contests. A gennaio 2019, dopo un anno di startup, il progetto “Review” ha portato alla nascita di GlamourAffair Vision, la rivista bimestrale di GlamourAffair che ospita brand, stylist, fotografi, artisti e designer, italiani ed internazionali, personalità affermate e giovani emergenti. Nell’aprile 2019 nasce il progetto GlamourAffair Gallery, un luogo di condivisione per fotografi, modelle/i e per tutti gli operatori del settore fotografico.

Tecnical Partner

“La luce nel DNA dal 1929”

RossiniGroup è un’articolata realtà nel mondo dell’illuminazione e comprende oggi la storica Rossini Illuminazione, il marchio Plexiform e lo Showroom multimarca Overlite di Milano. Il Gruppo è presente sul mercato nazionale e internazionale con un’offerta trasversale, dedicata sia al pubblico che agli addetti ai lavori: progettisti, illuminotecnici, installatori e contractor. Rossini Illuminazione è un’istituzione nel settore illuminotecnico ed è presente sul territorio milanese sin dal 1929. Oggi commercializza una gamma completa (decorativa e tecnica) per interni, esterni, casa e ufficio: quasi 5mila articoli suddivisi nei due volumi del catalogo DECO e TECH. Per la mostra “L’arte che tutto può”, Rossini Group ha fornito le lampade.
www.rossinigroup.it

Il mondo del digitale

Indigital distribuisce materiali ed apparecchiature ad alta tecnologia per la stampa digitale di grande formato e la decorazione di ambienti retail, contract, outdoor. Presente a Decor Lab con le pellicole adesive Mactac, nel suo portfolio ci sono alcuni dei principali produttori di tecnologie, materiali e supporti per la comunicazione visiva e la decorazione. Tra le ultime proposte un servizio di creazione e diffusione di contenuti multimediali, come quello appositamente realizzato per la mostra „L‘arte che tutto può“ di ArteDesign by Decor Lab.
www.indigital.it