Tag - Art'Equilibrium

Marisa Metz per “L’arte che tutto può”

…“Come ho scritto altrove, le mie radici, come persona, si rifanno a una mamma Siciliana (sono nata a Palermo) e a un papà Lombardo (ho vissuto molti anni a Pavia – ora sono a Milano). Ho sempre amato il fatto di condividere diverse culture, inserite in contesti sempre più estesi: Italia, Europa, Mondo. Non conosco ancora bene l’Universo ma, con un disegno, ho già intrapreso “Comunicazioni Interplanetarie”. Le mie radici d’artista si rifanno agli anni dell’adolescenza, quando passavo il mio...

Leggi di più...

Marco di Mella per “L’arte che tutto può”

Nato a Napoli nel 1980 ha fatto della creatività e del rispetto per l’ambiente il suo stile di vita. Portatore d’innovazione sin da sempre, imprenditore, economista, marito e padre, ha dato origine a diverse imprese, all’ecovillaggio l’Alluce verde e alla piattaforma per il no profit Artisterest.com. Dal 2017 ha spostato la sua attenzione creativa sul donare nuova vita alle materie prime ormai rifiuto. Fonde vecchie lattine creando luminosi oggetti di design ricchi di profondi messaggi comunicativi. Solelucente • Tecnica: fusione...

Leggi di più...

Irina Onopenko per “L’arte che tutto può”

Nata a Kiev Ucraina, 9 luglio 1978. Background educativo: 1990 1995 ha frequentato l’Accademia statale di Kiev 2015 ha istituito la Galleria d’arte 2015 Vincitrice del concorso tutto ucraino nella nomination Donna del terzo millennio per la promozione dell’integrazione culturale dei giovani!  2016 Mostre “Art Spring” nel Consiglio Supremo dell’Ucraina.  2017 1918 ha frequentato la Kiev Contemporary Art School presso l’Istituto di arte contemporanea 2018 Mostra d’arte ucraina a Kiev presso l’Istituto di arte contemporanea. Da settembre 2019 studia...

Leggi di più...

Mind_Less per “L’arte che tutto può”

Ci racconta l’artista “Il progetto Mind Less nasce nel 2017, inizialmente con un approccio allo Zentangle e al monocromatismo per poi sfociare nel mondo della Doodle-art, Street-art e Neo-pop. Disegno su ogni tipo di materiale utilizzando pennarelli indelebili, squeezer acrilici e UniPosca. Creando centinaia di doodles differenti ho inventato un vero e proprio linguaggio ideografico che mi permette di scrivere disegnando. Ogni mia opera racconta una storia legata ad una mia idea o al mondo che mi circonda”.  Kiwi -Insiemi...

Leggi di più...

Aldo Claudio Medorini per “L’arte che tutto può”

Medorini nasce a Lipari (Isole Eolie) ed esordisce a soli 19 anni, nel 1974 con una mostra personale presso il Palazzo dei Priori di Perugia.  Nel 2012, con linguaggio personale che lo rappresenti in maniera univoca e originale, Medorini dà vita al movimento pittorico denominato “Nautismo”, basato su elementi “Nauti” semi di ratio che navigano su una materia cromatica ricca di emotività. Cosmos.  Nel 2014 la Provincia di Perugia consente a Medorini la mostra antologica “Perugia 1974 – 2014” nella Loggia...

Leggi di più...